La Meridiana

Cari Soci, cari Amici,

come vi era stato anticipato alcuni mesi fa, la Famiglia Bustocca ha festeggiato il 13 marzo 2021 il 70° anniversario della sua fondazione. Per celebrare questa importante ricorrenza la nostra Associazione farà dono alla cittadinanza di un “Quadrante solare ad ora vera locale”, comunemente chiamato meridiana, che sarà realizzato sulla parete sud della sagrestia del Tempio Civico di Sant’Anna nei prossimi giorni.

Continue reading

Riapertura Sede a Febbraio

Cari Soci, cari Amici, 

desideriamo informarVi che la nostra sede riaprirà regolarmente solo il lunedì, dalle ore 15 alle ore 18, nel rispetto delle norme vigenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19. 

Saremo pertanto lieti di rincontrarVi a partire da lunedì 8 febbraio p.v. 

Sarà possibile rinnovare la quota associativa per l’anno 2021, ritirare la ricevuta di avvenuto pagamento, nonché ottenere il rimborso delle quote versate per le attività programmate che non sono state effettuate. 

A presto 

La Famiglia Bustocca 

Posted in News   •  

IL “MALAMENTI”

IL “MALAMENTI”                                                UL “MALAMÉNTI

 

Non si vede                                                           Al sa édi nón

ma gira nell’aria                                                    ma al gira a l’è in du áia

e fa dei gran danni                                                e al fá di gran dagn

non solo ai vecchi come me                                    nón dumá ai vegi tème mén

ma a tutte le persone                                            ma a tüci i parsòn

del mondo.                                                            dul móndu.

 

Non guarda in faccia                                           Al guarda in fácia

a nessuno                                                              a nissögn

a chi tocca…                                                         a chi gha tuca…

“l’è un gran stremizi”.                                             “l’è ‘n gran stremizzi”.

 

Le autorità ci dicono                                              I uturitá gha disan

di non stare in mezzo alla gente,                           da stá nón in mèzzu a i egénti,

di coprirsi la faccia                                               da cuertássi metà fácia

con uno “strascett” per non                                   cunt’un “strascètu” par fá

fare entrare in bocca il “malaménti”                      ‘ndá dentar nón in bùca ul “malaménti”

di non toccare gli altri                                          da tucá nissögn, sa pòdi nón nanca

né stringere la mano.                                            strengi ‘na man in sègn da salüdu.

 

L’unica mano che può                                              L’unica man cha la pòdi

fermare il “malamenti”                                           fermá ul “malaménti”

è quella della Madonna dell’Aiuto                           a l’è chèla dàa Madòna du Aütu

che ha salvato Büsti                                                cha l’ha già salvà Büsti

dalla peste.                                                             dàa pésti.

 

 

Un sentito ringraziamento ai signori Gianantonio Mazzucchelli per il bozzetto della Giöbia, Pierangela Botta per la composizione della poesia ed Angelo Crespi Masén per la traduzione in dialetto bustocco.

Giöbia 2021

Cari Soci, cari Amici, 

anche quest’anno vogliamo ricordare con Voi la festività della Giöbia, anche se non in presenza con il solito pupazzo da bruciare in allegria… 

Vi proponiamo una poesia in dialetto bustocco che parla di questo periodo angosciante a causa del “Virus”, ma comunica anche la speranza e la certezza che la Madonna dell’Aiuto aiuterà tutti i Bustocchi a guardare con fiducia al futuro. 

Buona Giöbia!! 

                                                                                       La Famiglia Bustocca 

*********  Continue reading

Auguri di Natale 2020

Cari Soci, cari Amici,

è quasi trascorso un anno dall’ ultima volta in cui ci siamo visti. È stato un anno difficile per tutti poiché questo terribile “virus” ci ha tolto la possibilità di vivere la socialità, la compagnia e gli incontri conviviali.

Anche la Cultura ne ha sofferto e pure le Associazioni, che fanno della cultura e della tradizione il loro scopo principale.

La Famiglia Bustocca non Vi ha però dimenticati. Anche se non potremo scambiarci gli auguri come da consuetudine con brindisi e panettone, Vi siamo vicini con amicizia e confidiamo al più presto di poter realizzare le nostre belle iniziative culturali insieme.

Auguri a tutti di buona salute e di ogni bene.

Cordialmente

La Famiglia Bustocca

  1. Perugino – L’adorazione dei Magi – Chiesa di Santa Maria delle Lacrime – Trevi
Posted in News   •  

Chiusura Sede

Cari Soci,

a seguito del nuovo DPCM ci vediamo costretti a chiudere la Sede di via F.lli d’Italia, nella speranza di poter riaprire quanto prima.

Continuate comunque a seguirci sulla pagine Social

Il Consiglio

Posted in News   •  

Comunicazione importante

Cari Soci, cari Amici,

ci appare necessaria una precisazione chiarificatrice sul contributo per gli spettacoli al Piccolo Teatro e all’Auditorium di Milano per la stagione ottobre/dicembre 2020.

Il contributo indicato prevede, infatti, una detrazione, che possiamo effettuare per chi, nella passata stagione, ha mancato a 2/3 spettacoli-concerti a causa del Coronavirus. Continue reading

Posted in News   •  

Teatro Auditorium “G. Verdi” – Milano

Teatro Auditorium “G. Verdi” – Milano

A soci e amici,

Anche la musica non ci mancherà, non dimenticando la presenza non richiesta del coronavirus,ma saremo,ancora una volta,sempre in platea,sempre di giovedì (tranne di mercoledì per il Messia) all’Auditorium “G. Verdi ” di Milano.

Non poteva mancare il nostro appuntamento col Messiah, per dare il senso del Natale, ancora più prezioso e significativo quest’anno, come ricordo di chi non c’è più e supplica fiduciosa di chi rimane e deve proseguire.

Continue reading

Malcesine – 7 Novembre 2020

Sabato 7 Novembre 202 a

MALCESINE e PIEVE DI TREMOSINE

 

Ci lasceremo anche noi incantare come Goethe o Virgilio o Klimt dal Lago di Garda perché il vento, l’acqua, i borghi, le limonaie ci creano emozione: tutto è meraviglia e tutto appare in armonia con la natura e il divino?

Certamente, e andremo per un incontro con il borgo di MALCESINE, tra oliveti e giardini sulla sponda veronese, dominato dal castello scaligero sulla rupe affiorante dall’acqua, perfettamente conservato che svetta quasi a dominare il lago. È l’inizio dell’itinerario descritto da Goethe nel suo famosissimo “Viaggio in Italia”: tutto intorno si snoda il nucleo urbano in un dedalo di vicoli e piazzette immortalate dalla tela di Klimt. Tra gli edifici c’è il Palazzo quattrocentesco dei Capitani sul porticciolo, ricco di affreschi, sede oggi del municipio, e un po’ più discostata la chiesa di Santo Stefano. Se ce lo permettessero si potrebbero ammirare le sale affrescate delle sedute cinquecentesche del Palazzo dei Capitani.

Continue reading