Forlì – Sabato 25 Maggio 2019

Sabato 25 Maggio a FORLÌ ai Musei di San Domenico

“Ottocento – L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini”

La mostra, ricca di 150 opere di diversi autori, si focalizza sui sessant’anni fatidici che intercorrono tra l’unità d’Italia e lo scoppio della Grande Guerra, passando dall’ultima fase del Romanticismo fino al Divisionismo, attraverso opere quasi inedite.

Rappresentano l’immagine dei protagonisti di quei tormentati decenni di un’epoca in bilico tra passato e futuro.
Continue reading

Auditorium – Abbonamento Primaverile

A soci e amici,

proponiamo questa volta un breve percorso attraverso alcune sinfonie di BRAHMS perché costituiscono il cardine della musica romantica della seconda metà del XIX secolo, ideale conclusione del mondo beethoveniano e punto di partenza per capolavori della musica futura.

In questa proposta dedicata a qualche capolavoro orchestrale di BRAHMS abbiamo potuto accostare la forma sinfonica a quella concertistica del Maestro e abbiamo poi abbinato all’ascolto DVOŘÀK e STRAWISKIJ, proponendo due loro capolavori paradigmatici e in certo modo rivoluzionari dell’ Ottocento europeo.
Continue reading

3/5 Aprile 2019 – Urbino, Gradara, San Leo

URBINO, GRADARA, SAN LEO e CESENA

URBINO, importante centro culturale e politico del Rinascimento raccolto su due colli attorno alla grandiosa mole del Palazzo Ducale, conserva ancora la fisionomia urbana dei sec. XIV-XV, isolata fuori nel tempo, sapendo evocare lo splendore delle più raffinate corti di allora. Nei saliscendi delle piccole vie lastricate di mattoni o a gradinate si intravvedono inattesi squarci panoramici e palazzo ducale custodisce gelosamente uno dei più cospicui patrimoni di capolavori d’arte.

Nel bellissimo Oratorio di San Giovanni, appena restaurato, e nell’altro di San Giuseppe si può quasi completare la preziosità di questa pittoresca cittadina.
Continue reading

Cornello dei Tasso – 15 Marzo 2019

A CORNELLO dei TASSO in Val Brembana e ad ALMENNO S. BARTOLOMEO

per il gioiello del romanico S. Tomè

Andremo in questo piccolo angolo di Medio Evo incastonato nelle Prealpi bergamasche da dove
proveniva la famiglia dei “mastri di posta” Tasso che passarono poi al servizio della Repubblica di Venezia, di seguito passarono nello Stato Pontificio, nello Stato di Milano e poi in tutte le contrade d’Europa dominate dagli Asburgo.
Continue reading